Eye for an Eye – Edizione Italiana – Parte 3

Parte TRE

Quel pomeriggio Luke visitò la cognata. Aveva visto Maria solamente una volta dopo che il marito e suo fratello Salvatore venne ucciso in un’imboscata. Fu in quell’occasione che le aveva promesso che avrebbe vendicato la sua morte. Luke era l’unico che conoscesse chi fosse l’assassino, sapeva pure che egli apparteneva alla famiglia dei Liotta.

Luke sapeva bene che durante quella visita doveva promettere a Maria che era giunto il giorno in cui Salvatore sarebbe stato vendicato. La sua visita era quindi una tacita testimonianza di quanto presto sarebbe accaduto. Durante la visita Luke ebbe modo di essere assieme con il giovane nipote e notò come durante quei tre anni fosse cresciuto e di come ora il giovane Salvo assomigliasse al padre quando era della stessa età.

Fu in quell’occasione che Luke promise a Maria che avrebbe avuto cura di Salvo come fosse il proprio figlio, promessa che avrebbe rafforzato i vincoli famigliari.

~*~

Zio Peppino ricevette Luke con un gran sorriso e a braccia aperte. Egli da lungo tempo era il “Don” della famiglia Caruso. Era da oltre quarant’anni che aveva stabilito il suo dominio nella città di Sidney.

Giunse dal roccioso terreno dell’Aspromonte in Calabria, molto prima che La Seconda Guerra Mondiale iniziasse, e giunse nella nuova terra con ben poche possessioni racchiuse in una misera valigia di cartone. Durante gli anni seguenti, prendendo le opportunità che si affacciavano, aveva creato un solido impero.

Dopo cena, Don Peppino invitò Luke nel suo ufficio e prese con sé una bottiglia di Marsala e due bicchieri, e dopo averli riempiti ne offrì uno a Luke.

“Questo vino proviene dalla nostra terra nativa e con esso brindiamo alla salute del nostro popolo. Sono onorato di avere una tale grande famiglia.”

“Caro zio, è pure mio onore appartenere ai Caruso. Riconosco che ho molti debiti di riconoscenza verso te, per essere il nostro “Godfather”.

“Luke sai bene che il mio desiderio è sempre stato quello che tu faccia parte degli affari della Famiglia Caruso, come lo era tuo padre nel passato. Egli è uno dei miei giovani fratelli e venti anni di età ci dividono. Lo feci venire in Australia che era ancora un ragazzo.  In questo nuovo paese egli divenne un contabile e tutt’oggi è responsabile della contabilità e dei profitti dei Caruso. Il principale tra essi sono gli affari della compagnia di Import-Esporto che ha ben tre grandi magazzini in questo Stato. Questi sono per noi la struttura base che incominciarono in New South Wales, oltre cinquant’anni fa con un piccolo negozio di alimentari qui in Leichardt. In quei giorni tuo padre era ancora un ragazzo e recapitava gli ordini a domicilio usando una bicicletta, dopo aver finito la sua giornata scolastica. Lavorò duro e sempre ebbe buone idee per migliorare gli affari del negozio, sicché entro breve tempo divenne il numero uno dei nostri affari. All’età di quindici anni conosceva gli affari meglio di me stesso e continuamente mi suggeriva miglioramenti che erano profittevoli che migliorarono gli affari della nostra compagnia.”

“So bene quanto vuoi dirmi, Zio Peppino. Mio padre mi chiese molte volte di seguirlo nella carriera di Contabile. Ma io non sono portato in quella professione. Non capisco nulla di numeri in nero e rosso. Mi trovo perso quando vedo in fronte a me libri con tante colonne riempite da numeri, e non mi raccapezzo dove sia il profitto o la perdita. Vedi Zio, la mia vita appartiene unicamente alla musica con solfeggi e differenti note musicali.”

“Capisco Luke, ognuno di noi ha diverse capacità. Qualsiasi sia la tua, sono sicuro che la Famiglia sarà in grado di trovare l’esatto lavoro per te e trovare il modo di fare un guadagno per te e per la Famiglia. Personalmente non conosco molto di musica, ragazzo mio, ma se quello è quanto tu vuoi fare e puoi provare che vi è un profitto per tutti noi, ti sopporterò nel migliore dei modi.”

“Grazie Zio Peppino, ricorderò quanto hai detto, e se ne avrò bisogno te lo farò sapere.”

“Credo saprai che la Famiglia ha diversi affari, vero Luke? Quindi sarà sempre aperta un lavoro che ti si addice e troverai sempre l’aiuto da parte di uno dei miei figli. Ognuno di loro dirige una branca dei nostri affari e ti garantisco che tutti sono ugualmente profittevoli. I nostri direttori sono tutti scaltri e furbi, presentano all’occhio del pubblico le nostre rispettabili capacità, anche se, e spero tu comprenda ciò, il tutto serve unicamente a coprire la vera natura dei nostri affari, che in quel modo, producono immensi profitti per noi, con giochi e prostituzione. Naturalmente, per il buon andamento, abbiamo sui nostri libri-paga, gente influente, che riceve da noi gratificanti somme di denaro. Vi sono poliziotti e uomini politici, che proteggono ogni ramo dei nostri affari e pronti a mandarci un segnale di allarme se dovesse esserci una improvvisa incursione sul luogo dove noi operiamo. In questo modo, all’occhio del pubblico, abbiamo una faccia rispettabile, e stiamo nel pulito, e questo è esattamente come voglio tenere il buon nome dei nostri affari.”  

“Va bene, caro zio, Ma dimmi è questa l’unica ragione che mi hai chiamato stasera? Sappi che non sono tagliato per prostituzione o giochi d’azzardo, cosa altro hai per me da parte della Famiglia?”

“Capisco ragazzo mio, sembra che tu sia l’unico che abbia talenti artistici tra tutti noi. Ma sempre ricordati che qualsiasi cosa tu scelga, sono pronto ad aiutarti, ma ricorda che si deve rispettare le regole che ho imposto su tutti voi. Droghe non sono ammesse nei nostri affari, sebbene esse abbiano il miraggio di affari facili e profittevoli. Ho fatto un patto (non scritto) con la famiglia dei Liotta e ho lasciato a loro completamente questo giro di affari. Per noi vi sono molti altri profittabili affari sul mercato.”

“Posso chiederti se questo è tutto quanto per cui mi hai chiamato stasera? Credevo che il motivo principale riguardasse il debito d’onore lasciato aperto con l’uccisione di mio fratello Salvatore e di vedere il modo di poterlo vendicare e in quel modo ristorare l’onore dei Caruso. Ma vorrei sapere quale garanzia di protezione la Famiglia può darmi, dopo che si prende giustizia nelle nostre mani, chi sarà la prossima vittima della nostra Famiglia a pagare con la sua vita a causa di ciò?”

“Si Luke, comprendo quanto dici ma sappi che ho ormai preso le mie precauzioni. Arrangerò una visita con Tommaso, il Don dei Liotta. Come Siciliano sa` ormai che con il tuo rilascio dal carcere la vendetta deve essere effettuata. Conosco molto bene Tommaso per essere sicuro che lui sarà pronto ad accettare la mia offerta. Entrambi non vogliamo spargimenti di sangue inutili e dolorose inchieste da parte della Polizia di Stato negli affari di entrambe le famiglie.    

“Al tempo che tuo fratello venne ucciso vi fu uno sbaglio. Era stato posto un “Contratto” sopra di te da qualcuno molto influente ma che non apparteneva alla famiglia dei Liotta. Mai i Liotta misero un Contratto per la tua uccisione, sebbene sia pure vero che l’assassino appartenesse a quella famiglia. Egli prese per sé il contratto senza l’autorizzazione di Tommaso, il loro capo famiglia. L’assassino operò libero e da solo per avere per sé, quel ben pagato “Contratto.”

“Questo, mio caro Luke, è un affare Machiavelliano, intrigato ma sarà sicuro per noi ora di trarre la nostra vendetta impunemente. Ho nelle mie mani il potere di negoziare con Tommaso e il tutto sarà unicamente questione di soldi come ripagamento verso i Liotta. Lui perderà unicamente uno scugnizzo di poco valore nella loro scala gerarchica, e io sarò generoso nel ricompensarli con denaro per quella perdita. Il nostro onore sarà ristabilito e i Caruso soddisfatti di ciò e il caso con i Liotta completamente sigillato per sempre. Capito Luke?”

“Grazie Zio, tutto è chiaro. Dimmi, sono io che devo ristabilire l’onore dei Caruso? Se dici sì ho bisogno di una settimana per arrangiare il tutto. Ti farò sapere quando tutto è pronto.”

~*~

Published by carlogabbiwriter

Italian born, and living in Australia. I'm writing for the past 15 years in both Italian and English language. I pubblished my first book in USA and it's available with Amazon. I also wrote several long stories which are grouped under the name "A song of Love" and several other works available in my blog in Rosso Venexiano.

2 thoughts on “Eye for an Eye – Edizione Italiana – Parte 3

  1. Vicende complesse, di morti e di vendette, in cui si avvicendano i protagonisti della storia…
    Buona domenica e un caro saluto,, Carlo,silvia

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: